MAURO CASCIARI

informazioni: info@casciari.it

per eventi: booking@casciari.it

pec: mauro@pec.casciari.it 

Viale Angelico 237, 00195 Roma 

P.I. 02485510545

Leonardo Cenci mi ha insegnato a vivere. E’ diventato la pietra di paragone delle sfighe di ogni giorno: quando mi incazzo penso a quello che gli è successo e a come l’ha presa. Così tutto passa. Ma Leo resta. Nell’agosto 2012 gli avevano dato solo 6 mesi di vita e lui non ha sprecato nessuno di questi giorni “regalati”. Sapeva che poteva morire da un momento all’altro ed aveva la frenesia di una massaia che deve finire il giro tra gli scaffali prima che chiuda il supermercato. Ma l’orario di chiusura non lo conosceva nessuno. Ora che il supermercato ha chiuso, il carrello di Leonardo è stracolmo di amore. Dentro ci sono tutte le persone che ha aiutato con la presenza e le parole, tutte le offerte ricevute alla nostra ONLUS “Avanti Tutta” e che ha donato all’ospedale di Perugia, alla ricerca oncologica, all’Italia. E’ difficile riassumere tutte le cose che ha fatto, io non gli stavo dietro! Quando ha pensato di fare le OncoOlimpiadi per i malati di tumore coinvolgendo il CONI e il presidente Giovanni Malagò, non ho avuto il coraggio di dirgli che mi sembrava impossibile. Dopo un anno mi manda le foto di lui a casa di Malagò con Francesco Totti. Dopo due anni fatti i primi Oncology Games al mondo. Leo faceva spesso il giro delle camere di oncologia per fare compagnia ai malati. La prima volta a ferragosto sono entrato dietro di lui. C’era una signora sfinita. Mi viene da piangere dopo 4 secondi ed esco per non farmi vedere. Dopo 5 minuti mi passa e rientro. La signora rideva che non era più lei. Era Leo.

​

Saluti Cari da Mauro Casciari

Su Rai1 dopo il Festival di Sanremo partirà Sanremo Young, show condotto da Antonella Clerici che andrà sempre in onda dal Teatro Ariston. Leggo la composizione della giuria che dovrà votare i giovani protagonisti canori e noto che tra vari nomi compaiono due radiofonici: Giovanni Vernia di RDS e Antonello Baiguini di RTL 102.5. Ora, conosco personalmente Giovanni, mentre non ho mai incrociato di persona Angelo e sono due grandi professionisti, tanto che le loro radio sono di gran lunga più ascoltate di Radio Rai negli ultimi anni. Proprio per questo mi chiedo: possibile che non si sia pensato a conduttori di Radio Rai da fare stare in giuria per valorizzare i nostri marchi? Perchè Rai1 deve pubblicizzare e valorizzare in prima serata personaggi della concorrenza e nominare le altre radio private invece che le sue belle radio? Si potrebbe fare gioco di squadra, autopromozione incrociata… e invece no. Noi dobbiamo vederci scavalcati da colleghi di altre radio in casa nostra. E poi si chiedono perchè le altre radio oggi sono più ascoltate di Radio RAI

​

Saluti Cari da Mauro Casciari

Biografia
Agenzia
Curriculum
Le Iene

“ La tv è Cinema fatto peggio.”

Mauro Casciari